domenica 20 marzo 2011

appunti strappati agli ultimi giorni -1-

Riempio di pensieri uno spazio provvisorio per poi trasportare tutto.
Un tempo c'erano i tuoi occhi verdazzurri ed erano il luogo in cui il tutto trovava il posto giusto.
L'avevo scelto ad undici anni e adesso ne sono passati undici in più.Non si può mica pretendere di durare per sempre!
Ma vorrei poterti sentire ancora in questi giorni solitari.
Non perchè non ci sia qualcuno;solo perchè ci si sente orfani.
Ma non ti sento,non ti sento più in quel modo.
Io credo che questo sia il punto di stacco,adesso ho messo limiti anch'io.
Il mondo nuovo è quello senza di te.
Senza di te dentro.
Non l'ho scelto io,è successo.
E poi l'hai fatto succedere.Perchè non l'hai scelto tu,ti è successo.
Anche se fai finta di no.

Nessun commento:

Posta un commento