giovedì 30 gennaio 2014

di tristezze che poi non si risolvono mai [cose a cui penso -capitolo quarto-]

...) del cinismo necessario a superare uno dei tanti giorni amari,che stanchezza.
E che stanchezza quella sensazione di sbagliare e sbagliarsi a crederci un attimo. A puttane ci è già andato tutto ma che stanchezza,che stanchezza,che stanchezza guardare ad oggi e domani come non ci fosse che quell'unica direzione dell'amaro. Siamo stati bene e poi male. ripetere "male" fa dimenticare "bene"
e "bene" è tutto quello che dobbiamo costruirci.


















-
Vita è la tua notte e la dedico a te
Scaccia l'abbandono...
Che ho dentro di me! Dentro di me

...
cuore pompa sangue che voglio vivere,e sputa via la morte dietro di me!
-

Nessun commento:

Posta un commento